Alloggi e Ristoranti

News

La fotografia forma d’arte che racconta il paesaggio

L’Archivio di Stato di Bergamo ha selezionato una serie di fotografie di inizio Novecento tratte dal fondo archivistico dell’Istituto italiano d'Arti Grafiche di Bergamo.

L’Archivio di Stato di Bergamo ha selezionato una serie di fotografie di inizio Novecento tratte dal fondo archivistico dell’Istituto italiano d'Arti Grafiche di Bergamo. L’Istituto si occupava della realizzazione di pubblicazioni editoriali con una sezione specialistica per la produzione di pubblicazioni illustrate. Nell’archivio delle Arti Grafiche si trovano lastre e stampe fotografiche relative ad opere d’arte, paesaggi urbani e “naturali” per un totale di circa 8000 lastre, 8824 stampe fotografiche raccolte in 151 volumi e 7725 stampe sciolte dal 1866 alla prima metà del XX secolo. La mostra digitale, disponibile sul sito dell'Archivio, intende offrire uno spaccato del patrimonio fotografico con particolare riferimento al tema del “Ritratto “ del paesaggio. Non vi è un filo conduttore: si va dagli scorci della città di Bergamo ai paesaggi di Terracina provincia di Latina, da  Alzano Lombardo al fiume Serio nel territorio bergamasco, a dimostrazione del fatto che la fotografia, come la pittura, ha raccontato spesso paesaggi e panorami.

 


Data Inizio: 14 marzo 2019
Data Fine: 31 dicembre 2019
Costo del biglietto:
Prenotazione: Nessuna
Luogo: Bergamo, Archivio di Stato di Bergamo
Orario: Evento digitale
Telefono: +39 035.233131
Fax: +39 035.4130211
E-mail: as-bg@beniculturali.it
Sito web